Il dolore occasionale o ricorrente è una sensazione fisica spiacevole multifattoriale: un’esperienza individuale e soggettiva in cui convergono più componenti (sensoriale, emotiva, psico-sociale), che rendono difficile valutarlo in maniera efficace. La classificazione del dolore (in base alla durata, la localizzazione, l’origine) e la valutazione dell’intensità, con scale che ne rendano oggettiva la definizione, sono un esempio del tentativo di razionalizzare tale fenomeno.

È un sintomo molto frequente che rappresenta un segnale importante per la diagnosi iniziale di una malattia, ma anche per poterne valutare il decorso, positivo o negativo. Questa complessità di declinazioni del dolore, rende ragione dei diversi tipi di approccio utilizzati per inquadrarlo da un punto di vista diagnostico e terapeutico.
Una distinzione fondamentale da considerare è quella tra dolore acuto e dolore cronico.
Il dolore acuto compare in seguito a una lesione (un trauma o un intervento chirurgico) e cessa, in genere, al risolversi della causa, in un tempo inferiore a un mese. È, quindi, un segnale d’allarme eloquente, che ci permette di rispondere a uno stimolo dannoso esterno o interno (limitato nel tempo) e preservare cosi la nostra salute. Mentre il dolore cronico, è una manifestazione persistente che tende a riproporsi, nella quotidianità delle vita del paziente, in quanto sintomo di una malattia cronica. In genere si considera cronico un dolore che persiste oltre i 3-6 mesi.

Tra i due, è il dolore acuto ad essere trascurato: valutato spesso con leggerezza, perché un’esperienza spiacevole, ma finita e per tale motivo sopportabile. Non si effettuano esami clinici o si chiama il medico, ad esempio, per un semplice mal di pancia.

Eppure, ad esempio, proprio il comune mal di pancia, o dolore addominale acuto, può avere molteplici cause, ma quando si ripete periodicamente potrebbe trattarsi di DAR (dolori addominali ricorrenti), patologia cronica di diversa origine.
È importante, quindi, valutare sempre la frequenza con cui un dolore acuto si presenta, effettuando controlli, che sono funzionali nella diagnosi e cura di patologie croniche che si celano dietro un dolore acuto occasionale.