Vademecum sul dolore: per una migliore cura del doloreIl dolore cronico colpisce solo in Italia circa il 20% della popolazione (oltre 12 milioni di persone) ma, nonostante questi numeri, è stato per lungo tempo considerato soltanto un sintomo di altre malattie, da trattare secondariamente a queste ultime, e in qualche modo da accettare.

La legge 38/2010 ha radicalmente cambiato lo scenario del dolore in Italia, riconoscendolo come vera e propria malattia in grado di peggiorare sensibilmente la vita di chi ne è colpito e garantendo al malato l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore da parte del malato, nell’ambito dei livelli essenziali di assistenza.

Come emerso dal progetto “Cento città contro il dolore” promosso dal 2009 dalla Fondazione Isal, il 40% dei cittadini non sa a chi rivolgersi in caso di dolore, e solo il 35% conosce l’esistenza di una legge sull’argomento.
In risposta a questa carenza informativa, Federconsumatori, insieme a Fondazione ANT Italia ONLUS e IMPACT Proactive, e con il patrocinio del Ministero della Salute, hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione con l’obiettivo di fornire strumenti utili per la conoscenza dei propri diritti in tema dolore.

Tra questi, un vademecum contenente semplici e pratiche informazioni su come riconoscere il dolore e valutarne i sintomi, ma soprattutto per conoscere i farmaci e l’ubicazione dei centri di terapia del dolore e i centri di cure palliative.

Il Vademecum sul dolore, già scaricabile dai tre siti di Federconsumatori, ANT e IMPACT proactive, sarà anche a disposizione dei cittadini negli oltre 1.000 sportelli di Federconsumatori e nelle 120 Delegazioni di Fondazione ANT dislocate su tutto il territorio italiano, e sarà distribuito a tutti i partner coinvolti.