La tecnologia oggi ci viene incontro, perché alcuni FANS, i farmaci antinfiammatori non steroidei, sono stati riportati in auge dalla letteratura, per esempio il diclofenac.

Un vecchio farmaco, ma molto duttile dal punto di vista chimico e tecnologico.
Infatti adesso è possibile utilizzare questo farmaco alla stessa potenza e con la stessa efficacia sfruttando un dosaggio molto più basso, il che permette innanzitutto di non andare a interagire con la cardioaspirina, quindi i pazienti che seguono una terapia in cronico con questo farmaco, possono fare uso di diclofenac in caso di dolore acuto. Il diclofenac utilizzato al basso dosaggio oggi consentito, e per un breve periodo di tempo, è un farmaco potente ed efficace sul dolore e sull’infiammazione, causa stessa del dolore, e soprattutto è sicuro anche nei pazienti che fanno uso in cronico di cardioaspirina.