Il mondo della sanità mette a disposizione nuovi farmaci contro il dolore e nuove formulazioni che possono essere somministrati maniera diversa. E’ importante però effettuare studi più approfonditi sulla loro funzione e corretto impiego. E’ questa la raccomandazione del Direttore Sanitario Nazionale della Croce Rossa, Dott. Ulrico Angeloni.

Abbiamo a disposizione nuovi farmaci contro il dolore, o comunque farmaci che possono essere somministrati in maniera differente. quindi sicuramente nuove tecnologie che nelle strutture ospedaliere sono fondamentali, proprio per la riduzione del dolore.
Dobbiamo però vedere quale può essere la formazione, quale può essere l’impiego e, soprattutto, dove fermarci: è sempre comunque un problema di tipo sanitario, è sempre qualcosa delegato a Medici e Infermieri e quindi su questa base dobbiamo andare avanti e bisogna lavorare su questo per dare sia al cittadino minor dolore possibile, ma anche nella miglior maniera possibile che ci possa essere.
La cultura, la formazione è fondamentale: se noi sappiamo come utilizzarlo, lo possiamo utilizzare e anche in maniera congrua, se no facciamo semplicemente danno: già una riduzione di una frattura fatta in maniera corretta è già riduzione del dolore, questo è un approccio fondamentale che potrebbe fare – e che fa – il soccorritore della croce rossa.
I farmaci contro il dolore sono qualcosa di più importante e quindi vanno utilizzati in maniera più appropriata.